Gli specialisti ICT (Information and Communications Technology), ovvero i professionisti in tecnologie informatiche, sono sempre più ricercati dalle piccole e  medie imprese italiane. Alla crescente richiesta, dettata dal fenomeno dell’industria 4.0, fa da contraltare la difficoltà nel formare giovani profili dall’alta specializzazione tecnologica.

Settore ICT: professioni più richieste

Questa ondata tecnologica, in atto già da alcuni anni all’interno dei processi industriali, ha non pochi vantaggi: riduzione dei costi e dei tempi di produzioneinnalzamento della qualità.

Tra le professioni più richieste vi sono:

  • il Programmatore è un tecnico specializzato nella creazione di software e applicazioni attraverso l’utilizzo di linguaggi di programmazione e strumenti informatici specifici;
  • il Web Developer (sviluppatore web) è un professionista che si occupa dello sviluppo di applicazioni web, dell’ottimizzazione dei database e dei linguaggi di markup, attraverso tecniche di programmazione web;
  • il Mobile Developer crea app, ovvero i software per i dispositivi mobili;
  • il Data Scientist ha il compito di trattare dati (acquisirli, conservarli, analizzarli e interpretarli).

Progetto GPS – Giovani Programmatori e Sviluppatori

Per chiunque volesse specializzarsi nel settore ICT, il progetto “GPS – Giovani Programmatori e Sviluppatori” è un’occasione da non perdere.

Si può scegliere uno dei seguenti percorsi finanziati:

  • Programmatore Java.
  • Web Developer Junior.
  • Data Scientist Junior.
  • Mobile Developer Junior.

Diverse opportunità occupazionali:

  • Certificazione delle competenze.
  • Esami di specializzazione ICT.
  • Specialist di selezione delle Agenzie per il Lavoro.

Destinatari progetto

Il progetto è rivolto a Giovani NEET (Not in Education, Employment or Training), che hanno aderito al Programma Iniziativa Occupazione Giovani e che:

  • abbiano un’età compresa tra i 18 e i 29 anni;
  • non frequentino un regolare corso di studi o di formazione;
  • non siano inseriti in tirocini curriculari e/o extracurriculari o in altre misure PON IOG;
  • siano disoccupati o inoccupati;
  • abbiano residenza sul territorio nazionale.