La Regione Campania ha rifinanziato il programma Garanzia Giovani per sostenere i cosiddetti NEET (Not in Education, Employment or Training), ovvero giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano. Ammonta a circa 222 milioni di euro la cifra stanziata per l’attuazione delle misure della nuova fase.

Destinatari Garanzia Giovani Campania

Come detto, Garanzia Giovani si rivolge ai NEET, ragazzi fuori dalla scuola e senza alcun impegno lavorativo che, secondo recenti studi, in Italia superano i due milioni. La Regione Campania ha dunque deciso di rilanciare la sfida, credendo e investendo nei giovani campani, continuando fino al 2020.

La mission è quella di formare giovani NEET per favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro, attraverso programmi, servizi informativi, percorsi personalizzati e tutta una serie di iniziative volte a valorizzare le attitudini e il background formativo di ciascuno dei giovani che sceglie di aderire al programma Garanzia Giovani.

Come e perché aderire a Garanzia Giovani Campania

Per aderire al progetto occorre registrarsi sul portale generale di Garanzia Giovani, nella sezione “Aderisci”, oppure attraverso il portale regionale della Campania.

La dotazione finanziaria campana è passata dai 191 milioni del 2014 ai circa 222 milioni per il biennio 2018/2020 che verranno utilizzati per favorire misure innovative volte alla valorizzazione delle capacità dei giovani NEET, nonché all’inserimento lavorativo e allo sviluppo dello spirito imprenditoriale. Tra gli interventi sarà dedicata particolare attenzione al coordinamento con la REI (Reddito di Inclusione), misura nazionale di contrasto alla povertà che, attraverso specifici percorsi, contribuirà ad accompagnare i processi di riqualificazione e reinserimento dei giovani.

Non mancano i vantaggi anche per le aziende, sia dal punto di vista economico (diminuzioni del costo del lavoro per specifiche tipologie contrattuali), sia dal punto di vista professionale (possibilità di inserire e formare giovani che potranno rivelarsi un valore aggiunto per l’impresa).