Il Fondo Nuove Competenze consente alle aziende, in questo periodo fortemente difficile, di rivedere gli orari lavorativi dei propri dipendenti in base alle mutate esigenze produttive e organizzative.

I dipendenti utilizzeranno una parte delle ore nelle quali abitualmente svolgevano le proprie attività lavorative, per partecipare a sessioni di formazione.

In questo modo il Fondo Nuove Competenze permette non solo la crescita lavorativa di ciascuna risorsa, ma una riqualificazione finalizzata all’introduzione di nuovi modelli organizzativi o di innovazioni di prodotto e di processo.

Requisiti

Per poter accedere al Fondo Nuove Competenze è necessario sottoscrivere un accordo collettivo entro e non oltre il 31 dicembre 2020.

Potrà essere l’azienda stessa a occuparsi dell’erogazione della formazione, a condizione che possegga requisiti specifici.

Il monte ore dedicato alla formazione di ciascun dipendente non potrà superare le 250 ore.

ANPAL

Le domande dovranno essere presentate dalle aziende all’ANPAL (Agenzia nazionale per le Politiche Attive del Lavoro) che si occuperà poi di pubblicare sul proprio sito le condizioni necessarie per poter accedere ai contributi.

Alla domanda sarò necessario allegare:

  • L’accordo collettivo sottoscritto in collaborazione con i sindacati
  • Il progetto per lo sviluppo delle competenze.

L’ANPAL valutata l’idoneità di ogni richiesta anche in collaborazione con le Regioni interessate dai progetti, che esprimeranno il proprio parere sulla scorta della  programmazione regionale di interventi di formazione continua.

Sulla base del numero di domande accettate verrà destinato l’importo massimo che verrà suddiviso tra:

  • il costo delle ore di formazione
  • i relativi contributi assistenziali e previdenziali.

Una volta che la domanda verrà accettata si avranno 90 giorni per concludere i percorsi formativi.

Il limite di tempo può allungarsi fino a 120 giorni se vi sia il ricorso alle risorse dei Fondi Interprofessionali. Quest’ultimi, infatti, potranno finanziare, attraverso il conto formazione o avvisi di sistema, i costi di realizzazione delle attività formative collegate al Fondo Nuove Competenze.

Chi può erogare la formazione

La formazione potrà essere erogata da:

  • Enti accreditati a livello nazionale e regionale
  • Università
  • Centri di ricerca
  • Istituti tecnici o di istruzione secondaria di secondo grado
  • Organismi che svolgono attività di formazione
  • Aziende se in possesso di determinati requisti tecnici

La formazione finanziata mediante il Fondo nuove competenze dovrà iniziare entro il 31 dicembre 2020.