Durante il periodo post pandemico una delle principali criticità che il nostro Paese ha dovuto affrontare è stato l’aumento del tasso di disoccupazione.

Oggi, però, i dati riportano un leggero miglioramento rispetto ai mesi passati.

Un confronto fra il trimestre marzo-maggio 2021 con quello di dicembre- febbraio evidenzia un aumento del tasso di occupazione dello 0,3%, vedendo un aumento di circa 74mila unità.

Atro dato che sicuramente notifica l’andamento positivo è l’aumento della ricerca del lavoro. Si è, infatti, registrata una crescita del 2,8% a fronte del calo degli inattivi oggi pari a -209mila unità.

Nonostante l’andamento positivo di questo trimestre, la situazione resta critica se paragonata al periodo pre Covid-19. Sono le donne, gli autonomi, i dipendenti permanenti a sentire ancora forte la mancanza di lavoro.

La situazione a livello Europeo

Se la situazione sul territorio nazionale è favorevole a livello Europeo lo è ancora di più.

L’European Labour Market Barometer è un barometro che in maniera anticipata permette la misurazione dell’andamento del mercato del lavoro europeo basandosi su un’indagine a cui partecipano i servizi per l’impiego di 17 aree diverse.

La sua misurazione oggi ha registrato il livello più alto dalla sua messa in funzione nel giugno 2018.

L’indicatore ha infatti avuto un aumento di

  • 10 punti rispetto a giugno 2020 arrivando a 105.3 punti
  • 9 punti rispetto a maggio 2021.

Possiamo ritenere, dunque, positivi questi valori in quanto superano i 100 punti.

La scala va da 90 punti, sviluppo molto scarso a 110, sviluppo molto buono.

Quali sono i Paesi che hanno aderito all’indagine?

Le aree Europee che partecipano all’indagine sono 17:

  • Austria
  • Belgio-DG
  • Belgio-Fiandre
  • Belgio-Vallonia
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Danimarca
  • Germania
  • Islanda
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Polonia
  • Portogallo
  • Repubblica Ceca

Come funziona il barometro

L’European Labour Market Barometer ha due componenti denominate A e B.

La componente A segnala l’evoluzione dei dati destagionalizzati sulla disoccupazione per un periodo di 3 mesi.

La componente B, invece, prevede l’andamento dell’occupazione.

La media delle due componenti fornisce il valore totale del barometro.